Horizon: Zero Dawn

Horizon: Zero Dawn

Horizon: Zero Dawn è un videogioco del 2016 attualmente in sviluppo da Guerrilla Games, che sarà pubblicato da Sony Computer Entertainment in esclusiva Playstation 4. È stato presentato all’E3 2015, al quale su 4 nomination ha vinto la categoria di Gioco più originale.

TRAMA – Il gioco segue le vicende di un personaggio femminile chiamato Aloy, nome che è tutto un’allusione. E’ il 3000 d.C., anno in cui la civiltà è azzerata e il mondo è dominato dalle macchine. Crollata la civiltà come la conosciamo ora, il nostro genere si è rifugiato altrove ed è a un passo dalla totale estinzione, tornando a vedere la luce del sole a un centinaio di secoli di distanza… ma purtroppo Guerrilla Games preferisce non svelare troppo della trama.

Horizon: Zero Dawn

AMBIENTAZIONE – Il gioco è ambientato nel 3000 d.C sul pianeta terra di cui la natura aveva ripreso pienamente il controllo. Non ci sono solo splendidi rampicanti là, dove un tempo qualcuno sostiene esistessero grattacieli. Inoltre l’ambiente innevato che abbiamo visto, infatti, dovrebbe essere solo uno dei tanti presenti in un’ecosistema che spazia da vallate desertiche a giungle a spazi verdi e lussureggianti.

Horizon: Zero Dawn

LA MINACCIA – La minaccia, perché deve sempre essercene una, ha i lineamenti dei dinosauri e la solidità del metallo. Quello che non possono nascondere, per ovvi motivi, è che queste creature meccaniche, ma con elementi biologici, sono i padroni della Terra. Ecco alcune di queste:
– Watcher, una piccola creatura che può lanciare una scansione di ciò che gli si para di fronte per scoprire eventuali intrusi.
– Alpha Grazer è il leader che tenteranno di difendere dalle minacce.

Horizon: Zero Dawn

PERSONAGGI – Dalla sequenza mostrata proprio in occasione della conferenza Sony si nota anche la presenza di svariate tribù di umani ridotti allo stato primitivo, nelle abitudini e nelle necessità. La protagonista appartiene a una delle suddette tribù, fortunatamente alla prima che, così dice la tradizione orale, si sia decisa a lanciarsi all’attacco delle piccole o immense creature poco bio e molto meccaniche.

Horizon: Zero Dawn

ARMI – Aloy ha un equipaggiamento costituito da quattro armi, disponibili in qualsiasi momento. Fino ad ora si è visto l’utilizzo dell’arco e del rope launcher, utile in almeno un paio di occasioni. Il suo funzionamento richiede prima di puntare e di fare fuoco una prima volta per lanciare una sorta di dardo collegato a una corda, quindi di procedere allo stesso modo per fissare anche l’altra estremità della stessa. Nel caso delle frecce ci sono quelle standard ed altre assai più potenti ed esplosive e come per esempio quelle percorse da una scossa elettrica particolarmente efficace nei confronti dei dinosauri. Ogni arma avrà tre versioni differenti delle munizioni, tutte da assemblare raccogliendo le risorse abbandonate dalla creature che vengono abbattute o, anche, raccolte direttamente sul campo.

Horizon: Zero Dawn

Guerrilla va particolarmente fiera delle meccaniche alla base del suo gioco e sottolinea con convinzione la profondità tattica consentite dal dinamismo e dalla profondità del suo sistema, che consente approcci differenti. Tocca adesso aspettare il 2016 per assaporare il nuovo mondo di Horizon: Zero Dawn.

Horizon: Zero Dawn